Cinque goal contro la Lituania ma non è finita

Era importante vincere ed era importante anche fare tantissimi goal, hanno segnato ragazzi giovani. Queste sono alcune delle parole di Roberto Mancini alla conferenza stampa presso il Mapei Stadium di Reggio Emilia.

Era fondamentale fare tanti goal per i due pareggi precedenti, soprattutto contro la Svizzera, avversario che avevamo affrontato e vinto. Come succede nello sport, l’avversario ci studia sempre e quando vinciamo impara a conoscere e riconoscere anche i punti deboli.

Roberto Mancini ha sempre parole positive nei confronti della squadra, anche quando si perde ma, da bravo allenatore, non manca di far notare anche i difetti, il non aver fatto goal è pesato al mister e anche alla squadra. D’altronde se con la Svizzera avessimo vinto sarebbe stata già chiusa ma a novembre, a Roma, si spera di chiuderla ha detto il tecnico.

Cinque goal e statistiche di Italia Lituania.

Italia Lituania e le classificazioni ai mondiali sono partite seguitissime nelle scommesse sportive online, una gara ricca di colpi di scena.

Gli Azzurri spesso sono i favoriti ma il calcio chi ha insegnato che non sempre le quote di favorito e non favorito corrispondono all realtà.

Per capire questo mondo, l’analisi matematica e statistica che un quotista pone bisogna leggere chi vive del settore, ad esempio questa recensione scritta da esperti: segui i nostri consigli sulle scommesse online.

I goal contro la Lituania sono stati segnati da: Moise Kean (2), Edgaras Utkus, Giacomo Raspadori, Giovanni di Lorenzo. Si è giocato nella sesta giornata di dieci, fase a gironi del Gruppo C. L’Italia è in testa si Svizzera, Irlanda del Nord, Bulgaria e Lituania e ha anche il record di imbattibilità. Ecco le statistiche Italia Lituania.

Tiri totali, 21 contro 6. Tiri in porta, 5 contro 1. Possesso palla, 72 percento contro 28 percento. Precisione nei passaggi, 88 percento contro 71. Nove falli commessi contro 12, zero ammunizioni contro 1. Due fuorigioco per noi, due calci angolo per ogni squadra.

Dal Sassuolo, i giocatori del futuro: dopo Locatelli vola anche Raspadori, il giovanissimo

Giacomo Raspadori concentra gli articoli di molti giornali, il suo goal rappresenta un successo per le scelte di Mancini che punta sui giovanissimi, per il Sassuolo che coltiva talenti. Giacomo Raspadori ha compiuto 21 anni a febbraio, non ha giocato tantissimo in Nazionale ma Mancini ha chiarito che per lui ha dei piani chiari, non è una mascotte che deve restare a guardare, la sua occasione finalmente l’ha avuta. Il Sassuolo a questo punto punta su di lui anche in campionato insieme a Scamacca e poi, l’esperienza Locatelli insegna che dopo gli Europei o esperienze come le qualificazioni ai mondiali, il valore di mercato “potrebbe” salire anche se non è una regola precisa e certa.

Moise Kean, due goal

Ed è stata anche occasione per Moise Kean far vedere le sue qualità in Nazionale, il calciatore costavoriano di Vercelli segna due goal importanti. È ritornato da poco in Serie A in prestito alla Juventus dalla squadra inglese Everton. Prossimo impegno la partita con il Napoli, incontrerà Insigne.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *