Prosegue il GP Formula 1, a Monaco si è attenti al meteo

Siamo nel nuovo weekend del Gran Premio di Formula 1, questa volta si corre a Monaco con le prove libere al 20 e al 22 maggio, le qualifiche sabato alle 15 e finalmente la gara alle 15 di domenica. Perez è arrivato primo nelle prove libere, discreta la prova di Leclerc con un problema tecnico che ha rovinato la corsa.

Sono trascorse circa due settimana dall’ultima corsa in Spagna con Lewis Hamilton in Pole Position, Max Verstappen primo nel giro veloce. Lewis nei risultati si conferma pilota vincitore, la Mercedes è scuderia vincitrice, Red Bull Racing Honda è risultata prima solo nel secondo turno ad Imola.

Cosa è successo alla Ferrari

Per la Ferrari corrono Leclerc e Sains JR, al quinto e all’ottavo posto nella classifica piloti con ultimo aggiornamento al GP di Spagna.

La Ferrari SF21 ha accusato un problema al cambio dopo solo 4 giri, il pilota monegasco è stato costretto al rientro nei box. Vantaggio quindi per Red Bull con Sergio Perez che ha segnato il miglior tempo di 1.12.587 davanti alla Ferrari di Carlos Sainz (119 millesimi di stacco). Arriva terzo Max Verstappen che ha usato la gomma soft. La diretta della F1 di Monaco sarà trasmessa su Sky e Tv8, per gli appassionati di scommesse sportive i circuiti possono essere seguiti su bookmakers italiani come Snai e anche esteri come https://www.22bet.eu.com/.

GP F1 Monaco, condizioni Meteo

Il meteo protebbe influenzare le corse così nascono delle analisi anche sulle condizioni del tempo a Monaco. Come in Italia il cielo presenterà delle nuvolette, tempo mite tra i 15 e i 22 gradi, escluse precipitazioni, soprattutto domenica dove si avranno temperature più basse di un grado dopo il rialzo di sabato.

Gran Premio Monaco e circuito

Il circuito di Monte Carlo è il tracciato cittadino sulle stade del Principato di Monaco. Un percorso importante che ogni anno accoglie il GP di Formula Uno con una formula di premiazione a sé e anche la Formula 2 e la Porsche Supercup.

Si riuniscono così il presente e il passato, all’interno di un’area riconosciuta anche per le gare automobilistiche. Il tracciato ha lunghezza base di circa 3 chilometri, un percorso emozionante tra gli edifici del centro cittadino di Monte Carlo.

Ci sono alcune curve strette caratteristiche, iniziando dalla Sainte Dévolte vicino ad una chiesa dedicata alla Patrona di Monte Carlo, la curva Massenet, Casino, Mirabeau Haute e altre che riportano nomi di punti caratteristici della città.

Il tracciato di Montecarlo viene considerato un percorso complesso che richiede preparazione tecnica sportiva. Ayrton Senna è un nome simbolo di questo circuito seguito dal più recente Max Verstappen con Red Bull RB14.

Piloti e produttori, primi nel Gran Premio di Monaco

Nel 1981, Gilles Villeneuve fu il primo pilota a portare alla vittoria una vettura con motore turbocopresso, una Ferrari 126 CK, risultato importante per un produttore che è sempre tra i primi posti come pilota, costruttore o qualità motore non sempre al primo posto. Nel 1994 Michael Schumacher, alla guida della Benetton Ford B194, fu il primo pilota ad abbattere la media dei 150 km/h in questa pista e nel 1996, ad imporsi a sorpresa fu il francese Olivier Panis su Ligier (fonte Wikipedia). Ayrton Senna è il pilota brasiliano con il numero record di pole. MCLaren è primo costruttore in Pole e Renault ha concquitato 12 poker per motore.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *